• Descrizione

Le strade della musica e del melodramma s’incontrano a scuola. Dal sito di BussetoLive, con la collaborazione di Parma Incoming Travel, la didattica tradizionale può arricchirsi di contenuti interessanti attraverso la scoperta di luoghi straordinari, nella Bassa Parmense, cari ai grandi Maestri Giuseppe Verdi e Antonio Stradivari.

Diverse sono le proposte formative pensate per le scuole in gita culturale, con ingressi gratuiti per gli insegnanti accompagnatori e la prenotazione obbligatoria. Per conoscere il legame tra due figure di rilievo internazionale che hanno scritto la storia della musica, sono a disposizione il biglietto cumulativo 5 Musei, riservato a gruppi di oltre 15 persone, che comprende la visita a Casa Natale, Teatro Giuseppe Verdi, Casa Barezzi, Museo Renata Tebaldi e Museo del Violino di Cremona; il biglietto cumulativo Scuole “A”, con visita a Casa Natale, Casa Barezzi e Museo del Violino di Cremona; il biglietto cumulativo Scuola “B” che propone visite a Teatro G.Verdi, Museo Renata Tebaldi e Museo del Violino di Cremona.

L’offerta comprende anche biglietti cumulativi a tariffa ridotta per gruppi di oltre 20 persone (ragazzi dai 6 ai 14 anni o adulti oltre i 65 anni) e per scuole in gita culturale (gratuito per insegnanti accompagnatori): un itinerario comprende Casa Natale, Teatro G. Verdi e Casa Barezzi, l’altro Villa Verdi e Casa Barezzi.

Vediamo più da vicino questi luoghi evocativi. La Casa Natale di Verdi a Roncole Verdi è un vero e proprio museo multimediale, da visitare muniti di iPad e cuffie che una guida consegnerà all’ingresso. Sull’iPad è presente un’applicazione con mappa interattiva che consente di guardare autonomamente la casa, mentre i contributi audio racconteranno a parole aneddoti e fatti relativi all’infanzia del Maestro. In Casa Barezzi, in centro a Busseto, tutto parla di Verdi, dal pianoforte ai ritratti, agli scritti autografi. Antonio Barezzi per primo scoprì e difese il talento del Maestro, lo ospitò, e proprio qui fiorì l’amore tra il compositore e la figlia di Barezzi, Margherita. Oltre al Teatro G. Verdi, recentemente restaurato e sede di un’ulteriore proposta didattica del Comune di Busseto, l’attività “In Opera”, merita una visita la superba Villa Pallavicino a pochi passi dal complesso di Santa Maria degli Angeli, che ospita il Museo nazionale Giuseppe Verdi con le suggestive ricostruzioni storiche di ambienti ottocenteschi. Le Scuderie della Villa accolgono il Museo Renata Tebaldi, sede di un affascinante percorso sul patrimonio del melodramma italiano. Ultimo ma non ultimo, il Museo del Violino a Cremona ripercorre la storia di uno strumento magico e di Antonio Stradivari, uno dei migliori liutai al mondo, delle cui creazioni si avvalse anche Niccolò Paganini.

Non resta che scegliere una data e organizzare la gita: un modo per rendere lo studio più piacevole e interessante, ma anche per imparare quel qualcosa in più che solo un’esperienza “sul campo” può offrire.