Il paese di Bengodi? È a Parma. Viaggio sulle Strade dei Vini e dei Sapori, alla scoperta dei profumi e dei sapori della Food Valley. Immersi in un territorio affascinante, ricco di emblemi di storia e cultura
  • Descrizione
  • Scopri di più

Dove

Il tour ruota intorno alla città di Parma, la "petite capitale", con un magnifico centro storico e un’importante tradizione musicale. L’itinerario prosegue toccando le Terre Verdiane, dove il Maestro è nato e ha coltivato la sua passione per le note, e la Bassa Parmense, conosciuta e apprezzata per il Culatello di Zibello. Nel segno del gusto sono le visite ai Musei del Prosciutto e del Salame di Felino e a un caseificio di produzione del Parmigiano Reggiano. Il tour si conclude a Reggio Emilia, la città del Tricolore e dell’Aceto Balsamico Tradizionale.

Durata

3 giorni/2 notti. Validità: tutto l’anno.

Per chi

La scelta di questo tour è consigliata se sei un foodie e se al piacere per l’arte della tavola abbini l’amore per la cultura e la sensibilità musicale.

La quota comprende:

  • 2 notti in hotel 3 stelle con prima colazione
  • 2 cene in hotel, con bevande
  • pranzo del primo giorno, con degustazione di Prosciutto di Parma
  • ingresso al Museo del Prosciutto
  • ingresso al Museo del Salame
  • degustazione di Parmigiano Reggiano del secondo giorno
  • brunch del terzo giorno, con degustazione di Aceto Balsamico di Reggio Emilia e prodotti tipici.

La quota non comprende:

Trasferimenti, visite guidate, ingressi diversi da quelli ai Musei del Cibo, mance, tassa di soggiorno dove prevista, quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”.

Quota di partecipazione

Da 189 euro a persona in camera doppia, per gruppi di almeno 15 partecipanti.
Quotazioni individuali disponibili su richiesta.

Percorrere le Strade dei Vini e dei Sapori è un’occasione unica per gustare delizie gastronomiche nei luoghi di produzione e scoprirne tutti i segreti. Il percorso è arricchito da visite culturali in un territorio ricco di castelli, musei, parchi e pievi. Potrete visitare i Musei del Cibo, assaporare il Parmigiano Reggiano, il Prosciutto di Parma, il Culatello di Zibello, il Salame di Felino e la Spalla Cotta di San Secondo accompagnati da Malvasia e Sauvignon dei Colli… e odorare il profumo del Fungo Porcino di Borgotaro e del Tartufo Nero di Fragno.

Primo giorno

Arrivo a Parma. Visita ad un prosciuttificio del Prosciutto di Parma e ad una cantina dei Vini dei Colli di Parma. Trasferimento al Museo del Prosciutto con visita e pranzo-degustazione all’interno. Pomeriggio, visita al Castello di Torrechiara o alla Fondazione Magnani Rocca. Visita al Castello di Felino e al Museo del Salame. Cena e pernottamento in hotel.

Secondo giorno

Prima colazione. Visita ad un caseificio del Parmigiano Reggiano. Illustrazione dei segreti di produzione e stagionatura. Piccola degustazione e possibilità di acquisto direttamente dal produttore. Visita del centro storico di Parma: Teatro Farnese, Duomo, Battistero, Chiesa di San Giovanni Evangelista. Pranzo in hotel. Pomeriggio, partenza per la Bassa Parmense e visita ai luoghi dove nacque e visse Giuseppe Verdi: la Casa Natale, il Teatro Verdi e il Museo Barezzi oppure il Museo Nazionale Giuseppe Verdi. Trasferimento sulle rive del fiume Po e cena con cucina tipica della Bassa Parmense con visita all’antica e suggestiva cantina del Culatello di Zibello. Rientro e pernottamento in hotel.

Terzo giorno

Prima colazione. Visita alla splendida Reggia di Colorno e al Giardino Storico. Visita ad una acetaia di Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia con brunch-degustazione con Aceto Balsamico e prodotti tipici. Visita a Reggio Emilia, la città del Tricolore oppure visita ai suggestivi Castelli Matildici di Canossa e Rossena. Partenza.

E inoltre…

Corso di cucina per imparare a cucinare i piatti tipici del territorio. Il corso può essere inserito nelle varie giornate, la location cambierà in base al programma e alle esigenze del gruppo. I corsi possono essere organizzati in varie sedi: in agriturismo, in ristorante, in dimora d’epoca, in castello o in prestigiosa scuola di cucina. Giornata aggiuntiva da trascorrere sull’Appennino Parmense per assaporare il Fungo Porcino di Borgotaro, il Tartufo Nero di Fragno, visitare i borghi e gli stupendi castelli della zona.