Settembre a Parma: alla scoperta di prodotti tipici, bellezze culturali e naturali di un territorio straordinario
  • Descrizione

L’estate vola? È il momento di organizzare un tour nel mese più suggestivo dell’anno: a settembre il territorio di Parma e provincia propone iniziative davvero per tutti i gusti.

Si parte dal Festival del Prosciutto di Parma, che celebra uno dei fiori all’occhiello della Food Valley attraverso un ricco calendario di iniziative dall'1 al 5 settembre 2016. Gastronomia, spettacolo e cultura al centro della diciannovesima edizione della manifestazione visitata ogni anno da migliaia di persone, che propone anche, nei due weekend successivi, “Finestre Aperte”, un’occasione unica per visitare i prosciuttifici e scoprire come e dove nasce il Prosciutto di Parma. Il Festival del Prosciutto di Parma - tra degustazioni, spettacoli, musica, rassegne e mostre - è una grande festa per conoscere e gustare il saporito e delicato prodotto DOP, un vero e proprio privilegio per estimatori da tutto il mondo.

Già, perché il Prosciutto di Parma viene prodotto solo qui, dove il vento di mare accarezza le colline, in un’area ristretta che comprende il territorio parmigiano, caratterizzato dalle condizioni climatiche ideali per la stagionatura necessaria a conferire l’inconfondibile dolcezza. “Sei di Parma se…”, recita il nuovo spot del Consorzio del Prosciutto di Parma, visto e ascoltato tante volte in tv, radio e anche al cinema, concepito per celebrare l’eccellenza del prodotto ma anche della gente e dei suoi valori.

La manifestazione di settembre è perfetta per immergersi in questo mondo fatto di passioni e persone, ma anche per avvicinarsi ad altri straordinari vanti di un territorio unico, come il Parmigiano Reggiano, il Culatello di Zibello, il Salame di Felino (chi ama l’arte non può perdere inoltre i castelli del Ducato e la meravigliosa città di Parma con i suoi monumenti, i borghi storici e i locali tipici, o le Terre Verdiane in cui si respira la magia della musica di Giuseppe Verdi).

In collaborazione con l' Assessorato Agricoltura della Regione Emilia Romagna, la Strada del Prosciutto dei Vini dei Colli, in occasione del passaggio del tour itinerante "Tramonto DiVino", in concomitanza con il "Festival del Prosciutto di Parma", sarà presente il 2-3 settembre in piazza Garibaldi a Parma per far degustare i propri must in collaborazione con la "Sagra dell' Anguilla di Comacchio". Un' occasione unica per appassionati gourmet e golosi percorrere in un sol boccone tutta la via Emilia.

Sul sito di Parma Incoming, che può creare pacchetti personalizzati per soddisfare tutti i gusti, c’è un’intera sezione dedicata agli itinerari enogastronomici, che offrono degustazioni, visite alle aziende produttrici e ai laboratori artigianali, tour nel regno dei prodotti DOP e IGP ().

Dal re dei salumi al re della montagna con la Fiera del fungo di Borgotaro Igp, nel cuore dell’Appennino Parmense, in programma nei giorni 17, 18, 24 e 25 settembre 2016. La manifestazione, giunta alla quarantunesima edizione, è considerata la più importante dedicata al prezioso e profumato prodotto del sottobosco, protagonista d’innumerevoli squisite ricette. In un luogo ricco di storia e tradizioni, la Fiera del fungo porcino è diventata un appuntamento fisso ogni secondo weekend di settembre e ogni anno si arricchisce di eventi.

Tra le attrazioni clou, si ripropone il ristorante da più di 600 posti che anche quest’anno offrirà il fungo “in tutte le salse”: dall’antipasto ai primi, dalla polenta, dal fritto al sott’olio. Nel programma del 2016 sono previsti, oltre agli immancabili stand enogastronomici, show-cooking, musica dal vivo, incontri di approfondimento, mostre, mercato, spettacolo, escursioni, sport e numerose attività per i bambini.

Un’occasione unica per visitare la provincia di Parma, alla scoperta di uno dei fiori all’occhiello del territorio premiato dall’Unesco per la gastronomia: Parma Incoming propone il pacchetto "Alla ricerca del Re delle Montagne - Fiera del fungo di Borgotaro IGP" ideale per coloro che affiancano l’amore per i prodotti tipici e la gastronomia di qualità all’amore per la natura. Già, perché il mitico fungo, che cresce nei territori Albareto e Borgo Val di Taro (in provincia di Parma) e Pontremoli (in provincia di Massa-Carrara), attira ogni anno – nei mesi di settembre e ottobre – migliaia di cercatori da tutta Italia.

Se ti piace la vita all’aria aperta e il trekking, dai un’occhiata anche al nostro tour esclusivo "Su e giù per l'Alta Val Taro": l’area di Borgotaro è un vero e proprio paradiso per gli amanti della natura e per chi vuole allontanarsi dall’inquinamento e dal caos della città. Quattro differenti escursioni a piedi, accompagnati da guide esperte, ti porteranno ad ammirare luoghi incontaminati e lo splendido paese di Bedonia, considerato una delle perle dell’Appennino Parmense.

Festival del Prosciutto di Parma

Fiera del Fungo di Borgotaro IGP