A Parma la mostra “I Farnese. Architettura, Arte, Potere.”, dal 18 marzo al 31 luglio 2022! Il Complesso Monumentale della Pilotta ospiterà la grande mostra dedicata alla straordinaria famiglia rinascimentale dei Farnese, raccontandone l’affermazione in Italia e in Europa con l’esposizione di circa 300 opere fra cui prestiti eccezionali e capolavori di Raffaello, Tiziano Vecellio, Francesco Mazzola “il Parmigianino”, El Greco, Annibale Carracci.
  • Descrizione

Un’occasione straordinaria per scoprire Parma, nominata Capitale Italiana della Cultura e Città Creativa Unesco per la Gastronomia. La Mostra “I Farnese. Architettura, Arte, Potere”, dal 18 marzo al 31 luglio 2022, rivelerà una importante parte della storia della città, l’epoca in cui i Farnese, influente e nobile dinastia del Rinascimento italiano, governavano il Ducato di Parma e Piacenza, ovvero dal 1545 al 1731.
L’esposizione sarà  ospitata all’interno dello splendido palazzo farnesiano ora chiamato Complesso Monumentale della Pilotta dove già si trovano l’unico e magnifico Teatro Farnese, l’importante Galleria Nazionale con i capolavori di Leonardo, Correggio e Parmigianino, la Biblioteca Palatina, il Museo Bodoniano e il Museo Archeologico. La mostra, divisa in tre nuclei tematici, Architettura, Arte e Potere, è dedicata alla committenza della famiglia Farnese, con l’obiettivo d’indagare la straordinaria affermazione della casata nella compagine politica e culturale europea attraverso l’utilizzo delle arti come strumento di legittimazione.

Circa 300 opere con alcuni prestiti eccezionali provenienti da raccolta italiane e straniere e 20 dipinti fra cui capolavori Raffaello, Tiziano Vecellio, Francesco Mazzola “il Parmigianino”, El Greco e Annibale Carracci.

Dopo la Mostra non sarà possibile mancare la visita della splendida, intatta Piazza Duomo con la Cattedrale romanica e il Battistero in marmo rosa opera capolavoro di Benedetto Antelami. Poi la visita all’esclusivo Ape Parma Museo nei vicoli del centro fra locali degustazione e antiche salumerie.

Il percorso si  estende poi nella provincia fino allo splendido Palazzo Ducale di Colorno ora conosciuto come Reggia di Colorno, edificato dal Duca Francesco Farnese, ora anche sede di Alma, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana. La Reggia di Colorno è un'elegante e monumentale struttura architettonica, con oltre 400 sale, corti e cortili. Un tempo abitata dai Sanseverino, dai Farnese, dai Borbone e da Maria Luigia d’Austria, è circondata da un meraviglioso giardino alla francese. “Sono visitabili anche l’appartamento nuovo del Duca Ferdinando e l’Osservatorio Astronomico. Nella Reggia di Colorno visse la bellissima Barbara Sanseverino, donna affascinante, intelligente e di grande cultura, famosa per la sua bellezza tanto da essere omaggiata dal poeta Torquato Tasso in un celebre sonetto.” 

Per chi lo desidera Parma offre sempre una programmazione interessante fra la Stagione Lirica del Teatro Regio di Parma e la Stagione Concertistica della Filarmonica Arturo Toscanini.

Fra palazzi e castelli, capolavori d’arte ed architettura, Parma non dimenticherà di farvi scoprire ed assaggiare i tesori enogastronomici che l’hanno resa famosa in tutto il mondo: il Parmigiano Reggiano, il Prosciutto di Parma, il Culatello di Zibello accompagnati dai sorprendenti  vini dei Colli di Parma e dai nostri unici piatti della tradizione, invitanti tortelli, fumanti cappelletti in brodo, saporite Rose di Parma e dolcissime Duchesse.

Vi aspettiamo!

SCOPRI IL NOSTRO PACCHETTO DEDICATO ALLA MOSTRA