Il 15 settembre Tramonto DiVino, la carovana del gusto della Regione Emilia-Romagna che da dodici anni anima l'estate tra le città d'arte dell’Emilia e le principali località balneari della Romagna, trasforma Fontanellato in una capitale del cibo e del vino di qualità in un racconto fatto di centinaia di etichette regionali e prodotti d'eccellenza Dop e Igp.
  • Descrizione
  • Scopri di più

Dove

Fontanellato, inserito nel circuito dei Borghi più Belli d’Italia, nel 2004 ha ricevuto il riconoscimento di Cittàslow. Oggi è anche Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, Città d’Arte e Cultura, sede del Circuito Castelli del Ducato di Parma e Piacenza e Pontremoli. Recentemente anche Bandiera Lilla come riconoscimento per uno standard di accessibilità ai disabili.

Durata

2 giorni/1 notte

Validità

Dal 15 al16 settembre 2018

Per chi

Vorresti scoprire nuovi prodotti locali regionali dedicando una serata al buon vino e al buon cibo? Armati di bicchiere, porta-bicchiere e guida cartacea per poter assaporare vini eccezionali accompagnati dai prodotti tipici locali all’interno di un borgo medievale tra i più belli d’Italia, assistendo a dettagliate illustrazioni da parte di preparati sommellier a tua disposizione per curiosità e spiegazioni.

La quota comprende:

  • 1 notte in agriturismo o hotel con colazione
  • ingresso a Tramonto DiVino (riservato over 18)
  • bicchiere, porta-bicchiere e guida cartacea
  • omaggio di 1 bottiglia di vino
  • ingresso scontato a Casa Natale Giuseppe Verdi a Roncole
  • pranzo-degustazione presso locale tipico di Busseto con atmosfera verdiana, bevande incluse

La quota non comprende:

trasferimenti, mance e quanto non espressamente indicato ne “la quota comprende”.

Quota di partecipazione:

A partire da 88,00 Euro a persona in camera doppia per min. 2 partecipanti automuniti in agriturismo o hotel***
Quotazione gruppi su richiesta

 

Primo giorno

Arrivando a Fontanellato si respira un’aria diversa: un piccolo borgo medievale tranquillo e curato. La Rocca Sanvitale troneggia nella piazza principale circondata dal fossato pieno d’acqua, come solo in altri due castelli in tutta Italia! E’ doverosa una visita agli affreschi del Parmigianino, il ciclo di Diana e Atteone e la storia che racconta vi lascerà senza parole. Avete mai pensato che il “Grande Fratello” potesse esistere già nel 1800? Allora non potete farvi sfuggire la visita alla Camera ottica all’interno della Rocca, una vera chicca! Al calar del sole si apriranno le porte di Tramonto DiVino, dove la cultura enologica e l'identità territoriale sposano la più ricca e sofisticata produzione alimentare. E ancora abbinamenti di nicchia, confronti al top fra differenti terroir del vino, racconto e meditazione su tutto quanto fa cultura, tradizione, fantasia e varietà gastronomica. Una suggestiva via del vino allestita da sommelier offre in degustazione centinaia di etichette regionali, spaziando da Sangiovese, Albana, Trebbiano e Pagadebit di Romagna, ai Lambruschi emiliani freschi e frizzanti, ai vini ferraresi delle sabbie come il Fortana, al Pignoletto dei Colli bolognesi, alle Malvasie parmensi, fino ai piacentini Gutturnio e Ortrugo. A duettare coi vini, i prodotti Dop e Igp della via del gusto e i prodotti delle Strade dei Vini e dei Sapori regionali. In degustazione Parmigiano Reggiano, Prosciutto di Parma e di Modena, i tre Salumi Piacentini (Coppa, Salame e Pancetta), Mortadella e Patata di Bologna, Piadina Romagnola, Squacquerone di Romagna, Aceti Balsamici Tradizionali di Modena e Reggio-Emilia, Aceto Balsamico di Modena, Olio extravergine d'oliva di Brisighella, Pesche e Nettarine di Romagna, Pere dell'Emilia-Romagna e Aglio di Voghiera.

Per l’occasione ci sarà l’apertura straordinaria serale della sala del Parmigianino e la mostra dedicata al 70mo anniversario dell’acquisto della Rocca da parte del Comune,  che vedrà, dopo le ore 20 come guida d’eccezione il Sindaco di Fontanellato. Per info e prenotazioni 0521 829085.

Secondo giorno

Dopo una deliziosa colazione, sosta al famoso Mercatino dell’Antiquariato di Fontanellato, dove ci si può perdere tra i banchi che offrono oggetti vintage e antichi, anche di grande valore impreziosita per l’occasione dalla mostra collaterale “Fiera del vinile”. Viaggio di pochi kilometri per raggiungere il Labirinto della Masone di Franco Maria Ricci, dove si può visitare il più grande labirinto del mondo oltre alla sua collezione permanente privata e la Casa Natale di Giuseppe Verdi nello storico paese di Roncole Verdi. La casa-museo ospita un percorso multimediale in cui il Maestro, ancora in età fanciullesca, vi accompagnerà nella visita della sua prima casa. Si potrà visitare anche la Chiesa di San Michele Arcangelo, custode dell’organo su cui Verdi si avvicinò alla musica. Immancabile sosta a Busseto per un pranzo ricco di prodotti tipici locali: Culatello di Zibello, Prosciutto di Parma, Salame di Felino, Parmigiano Reggiano, salsine e sott’oli… e vino locale servito rigorosamente nelle tazze come d’uso una volta. Nel pomeriggio tempo libero per visitare altri musei dei Luoghi Verdiani e approfondire la conoscenza della vita di Giuseppe Verdi, che non è stato solo un grande compositore, ma anche un grande uomo.