• Descrizione

Grande eredità musicale

Nelle vene della città scorre la passione per la grande musica. Raffinata ed elegante corte ducale, Parma ha accolto spiriti appassionati dediti alla musica e dato i natali ad artisti di fama immortale: Giuseppe Verdi e Arturo Toscanini, ma anche Renata Tebaldi e Carlo Bergonzi, Ildebrando Pizzetti e Ferdinando Paër.

Musicaparma

Nei parmigiani è fortissimo il legame con la musica. Per valorizzare questa cultura e per farla conoscere, Parma Incoming in occasione del bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi (1813-2013) ha avviato Musicaparma. Questo programma abbina alla proposta musicale - con concerti privati esclusivi di artisti di fama internazionale, giovani talenti ed ensemble d’eccezione - il viaggio nelle Terre Verdiane, la scoperta dei tesori artistici e culturali del territorio, dei suoi talenti artigianali e delle sue inimitabili eccellenze enogastronomiche.

Festival Verdi

Il calendario culturale ispirato al ricordo del Grande Maestro è estremamente ricco. L’evento clou è rappresentato dal Festival Verdi: dedicato all’opera lirica è un appuntamento internazionale che si tiene tutti gli anni, dal 2007, a ottobre, il mese di nascita del Maestro. Il Festival, che ha visto alternarsi sul palco artisti già affermati a livello planetario e alcuni tra i giovani interpreti più talentuosi, attira music lover da tutto il mondo. A ospitare opere, concerti ed eventi sono sia il Teatro Regio di Parma che il Teatro Verdi di Busseto.

Le Terre Verdiane

Proprio Busseto, insieme con i piccoli centri di Roncole e Sant’Agata, rappresenta una tappa obbligata per chi vuole scoprire il retroterra culturale e respirare lo spirito che hanno permesso l’emergere di Giuseppe Verdi. La Strada della Musica e del Melodramma si sviluppa nelle Terre Verdiane, con visite alla Casa Natale di Giuseppe Verdi, al Teatro Verdi, a Casa Barezzi, a Villa Verdi e al Museo Renata Tebaldi fino ad arrivare al Museo del Violino a Cremona custode dello “scrigno dei tesori” stradivariani. Imperdibile, a Busseto, è anche l’appuntamento annuale con il Concorso Internazionale Voci Verdiane “Città di Busseto”: una manifestazione che dal 1961 a oggi è cresciuta fino ad affermarsi nel mondo, grazie al contributo in qualità di giurati di artisti straordinari come Carlo Bergonzi e José Carreras.

Grandi Teatri

Il vero tempio parmense della musica resta il Teatro Regio: un gioiello sia per acustica sia per bellezza, la cui fama è indissolubilmente legata a quella di Giuseppe Verdi, Arturo Toscanini e Niccolò Paganini. Per la tradizione che vi si respira e per la competenza e passione del suo pubblico, tutti i grandi artisti aspirano a esibirsi al Regio. Un teatro che appartiene idealmente al circuito di Grandi Teatri presenti lungo la Via Emilia: dal Teatro Municipale di Piacenza al Teatro Comunale di Modena, intitolato a Luciano Pavarotti, dal Teatro Valli di Reggio Emilia al settecentesco Teatro Comunale di Bologna.

Piccoli teatri di grande tradizione

Nel territorio parmense, sono tanti i piccoli centri che ospitano prestigiosi teatri, eredità di un passato in cui l’opera era una passione realmente di tutti. Se l’esempio più importante è il già citato Teatro Verdi di Busseto, altri piccoli gioielli sono il Teatro Magnani di Fidenza e il Teatro di Fontanellato.

Festival dei Fiori Musicali

Apprezzata per la sua tradizione musicale verdiana, Parma è anche una destinazione naturale per il turismo d’élite legato alla musica organistica. Nelle chiese della città sono infatti conservati preziosi e antichi organi… un’occasione unica per lasciarsi incantare dal loro suono è il Festival Organistico Fiori Musicali, che si svolge regolarmente ogni anno.